La teoria del volo

Jane è una disabile inchiodata su una sedia a rotelle da una malattia neurologica. Scontrosa e cinica, Jane trova la serenità solo quando piomba nella sua vita il pittore fallito Richard, a causa della sua passione per il volo. Prostrato da crisi esistenziale, l’uomo si è gettato dal tetto di un museo londinese con un deltaplano fatto con le sue tele. Condannato a un anno di servizio civile, abbandonata città e fidanzata, Richard si dedica alla passione per il volo e, obbligato dalla legge, all’assistenza di Jane.