La decima vittima

In un imprecisato futuro remoto, la guerrà è abolita ma l’aggressività degli esseri umani si scarica in uno sport particolare: la caccia legalizzata ad altri uomini. Ursula Andress, famosa “cacciatrice” americana, creatura nata da una fecondazione artificiale e per questo efficentissima nel suo lavoro, ha già fatto fuori nove altri cacciatori. La donna vola a Roma per affrontare (e uccidere, crede lei) Marcello, indolente esemplare di “homo romanus” con problemi familiari.