Il disordine del cuore

Anna Davati, una bella quarantenne, si trasferisce da una grande città a una piccola cittadina di provincia per rispondere a un annuncio di lavoro pubblicato su un giornale. Si presenta così in casa di Carlo Silvio, una scrittore quarantacinquenne che è diventato cieco dopo aver acquisito popolarità e riconoscimenti internazionali con soli tre libri pubblicati. L’uomo è alla ricerca di una segretaria e l’unico requisito richiesto è che questa sia una donna brutta. Nonostante la sua bellezza, Anna viene assunta ma con il passare dei giorni la convivenza con lo scrittore si rivela piuttosto complicata.