Bello di mamma (1980)

Domenico, detto Mimì, deve dimostrare ai suoi genitori di non essere impotente e omosessuale, solo così potrà sbloccarsi e ricevere il ricco patrimonio di famiglia.