Baciamo le mani

Stefano, figlio dell’esponente mafioso Angelino Ferrante, viene ucciso da Gaspare Ardizzone perché si rifiutava di vendergli un terreno. Il vecchio Ferrante manda a chiamare dall’America Santino Billeci, da cui spera di poter essere aiutato nella vendetta. Ma Gaspare, nel frattempo, sta diventando il boss più potente e spietato della zona.